Ti trovi in: Home » Servizi a pagamento » Albero genealogico
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

Albero genealogico

L'albero genealogico è formato dalle varie generazioni che ci hanno preceduto, e che hanno lasciato traccia di sé nelle registrazioni delle nascite, dei matrimoni e delle morti, nelle "promesse di matrimonio", negli "stati delle anime", nei testamenti, negli atti notarili e in altri documenti che sono ancora conservati negli archivi, civili ed ecclesiastici, delle varie località dove i nostri antenati sono nati, si sono sposati, anno vissuto e sono deceduti.

Per ricostruire l'albero genealogico di una famiglia occorre ritrovare tali documenti ma la loro ricerca presenta alcune difficoltà. In larga parte, essi sono manoscritti e, con l'eccezione delle epoche più recenti, non sono informatizzati. Bisogna, quindi, sfogliare pagina per pagina gli antichi registri che, quasi sempre, sono privi di rubriche alfabetiche.

Un altro scoglio è rappresentato dalla lettura e dalla corretta interpretazione di ciascun documento. Occorre, infatti, tener presente che lo stile di scrittura, di un medesimo tipo di atto, varia col variare dell'epoca e della località. Variano anche le formule, le abbreviazioni, le strutture sintattiche e le lingue (italiano, volgare, latino letterario ed ecclesiastico, spagnolo, francese, ecc.) con cui i manoscritti sono redatti, così come diverse sono le calligrafie - alcune pessime - di coloro che materialmente li hanno scritti. La stessa variabilità si riscontra nei nomi di titoli, dignità, cariche, professioni, mestieri, località geografiche, ecc.

I nostri ricercatori, grazie alla loro esperienza di archivistica, paleografia e diplomatica, sono in grado di superare tutte queste difficoltà, e di rintracciare gli atti riguardanti ogni singolo ascendente in line diretta e, per quanto possibile, collaterale, collocandoli al loro giusto posto, come le tessere di un mosaico, per ricostruire il complesso quadro dell'albero genealogico di una famiglia.

Ciascun documento è presentato sotto forma di fedele trascrizione o di riproduzione fotografica, dell'antico originale, unitamente alla precisa indicazione della sua collocazione archivistica, a garanzia di autenticità.

La documentazione così raccolta, che in genere può risalire fino alla fine del '500 o agli inizi del '600 (12/14 generazioni), è corredata da un cenno sulla storia delle località di residenza della famiglia e, riunita con quella della Storia documentata del cognome, viene presentata in un'elegante volume rilegato.

È possibile anche riunire i dati della ricerca, più semplicemente, in una tavola genealogica, realizzata in forma grafica (discendente), o pittorica (ascendente), e in vari stili e formati.

L'albero genealogico è l'unica documentazione in grado di dimostrare l'esistenza di un collegamento diretto tra i personaggi e le vicende riportate nelle fonti storiche, biografiche, araldiche e nobiliari, e gli attuali rappresentanti della famiglia.

È quindi indispensabile per le eventuali Prove nobiliari e per l'inserimento nel Libro d'Oro della Nobiltà Italiana e nell' Annuario della Nobiltà Italiana.

Chiedi informazioni Stampa la pagina