Ti trovi in: Home » Genealogia » La famiglia » I parenti
Condividi su  Facebook Condividi su  Twitter Consiglia la pagina

I parenti

La giurisprudenza odierna definisce due persone parenti, quando queste sono legate da un vincolo di sangue che può andare dal primo al sesto grado. 
Rispetto a ciascuno di noi, sono parenti:
di 1º grado: i genitori ed i figli.
di 2º grado: i fratelli, i nonni (detti anche avi), i nipoti (figli di figli).
di 3º grado: i bis-avi, i pro-nipoti, gli zii, i nipoti (figli di fratelli).
di 4º grado: i tris-avi, tris-nipoti, i cugini (detti anche cugini di 1º grado).
di 5º grado: i quadris-avo, quadris-nipoti, cugini di 2º grado.
di 6º grado: i pentavi, penta-nipoti, cugini di 3º grado.

La parentela si dice in linea retta quando intercorre tra genitori e figli, nonni e nipoti, bisnonni e pronipoti. Si distingue ulteriormente tra linea retta ascendente o discendente.
La parentela è collaterale, detta anche traversale od obliqua, quando non esiste discendenza diretta tra consanguinei, come succede tra fratelli e sorelle, zii e nipoti, tra cugini o figli di cugini.



Chiedi informazioni Stampa la pagina